ECOBONUS 50% – 110% E CESSIONE DEL CREDITO

da | Giu 1, 2020

Sono stati mesi difficili, l’avvento inaspettato del Covid-19 ha travolto l’intero mondo socio-sanitario, del lavoro, delle imprese e dell’economia a 360°. Si è parlato tanto, sin da subito delle numerose e talvolta confusionarie misure per la cosiddetta fase di ripresa sanitaria ed ovviamente economica a favore delle famiglie e dell’intero mondo del lavoro.
E’ doveroso quindi fare un po’ di chiarezza sulle misure del Decreto Rilancio definite ‘”Ecobonus” e “Super Ecobonus“, spettanti a chi cambia i serramenti e in generale vuole migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione. Un focus preciso su un argomento contingente per cercare di fare chiarezza e dissipare le nebbie create dagli organi di informazione che hanno lasciato le aziende di serramenti a dover spiegare ai propri Clienti che si, esistono gli “Ecobonus” sopratutto il classico Ecobonus 50% con possibilità di cessione del credito ed il tanto sponsorizzato 110%, ma con dei vincoli ben precisi.
Una premessa, onde evitare fraintendimenti, ad oggi chi cerca di vendervi finestre grazie all’Ecobonus 110% mente sapendo di mentire. Latitano i decreti attuativi, latitano gli attori protagonisti ed infine latita la chiarezza. Quindi state alla larga da chi usa l’Ecobonus 110% come “specchietto per le allodole”. E’ giusto e corretto informare ed informarsi, senza cavalcare un argomento che ad oggi non ha sbocchi. L’auspicio è che venga attuato e che dia energie nuove all’intero comparto edilizio ma bisogna ancora attendere una serie di eventi legati a decisioni spettanti al Governo. Procediamo.

 

 

Ecobonus 50%

E’ valido e prorogato già da fine 2019, ed è valevole per tutti gli interventi di sola sostituzione di infissi e complementi. Si acquisisce il diritto a detrarre il 50% della somma spesa in 10 anni. L’Ecobonus 50% viene applicato a qualsiasi immobile riscaldato, alle persone fisiche ed ai soggetti IRES.
Per accedervi bisogna rispettare dei limiti di trasmittanza termica detta Uw (somma delle performace del serramento e del vetro installati) variabile a seconda della zona climatica in cui vengono installate le finestre. All’interno dell’Ecobonus 50% possono rientrare le spese sostenute anche per gli oscuranti e per tutti gli elementi che risultano strutturali all’infisso quali controtelai e cassonetti ad esempio. Bisogna sempre tener conto dell’IVA agevolata di cui potremo beneficiare, se l’intervento richiede un titolo abilitativo come ad esempio SCIA o DIA perché i lavori prevedono opere murarie allora avremo diritto ad IVA agevolata tutta al 10% sull’intera spesa da sostenere, se l’intervento è come nel più classico dei casi di sola sostituzione infissi allora subentrerà la logica dell’IVA mista distribuita su servizi al 10% e beni significativi al 22%.

 

Cessione del credito

La legge di bilancio 2020 permette di sfruttare un importante quanto sconosciuto strumento: la cessione del credito, così da minimizzare l’esborso per il Cliente. Infatti cedendo ad una società terza il diritto alla detrazione fiscale si può subito acquisire la possibilità di pagare dal 30% al 46% in meno i propri infissi. Attenzione non si tratta dell’inutile sconto in fattura abrogato a fine 2019 ma di uno strumento totalmente diverso. In poche parole, devi fare un intervento di ristrutturazione che comporta un risparmio energetico per ottenere l’ecobonus? Dal 2020 salta lo sconto in fattura ma rimane la possibilità di cedere la detrazione a terzi, ottenendo uno sconto sul prezzo da pagare.

Super Ecobonus 110%

Come anticipato sopra per poter accedere al Super Ecobonus 110% è necessario avere pazienza ed attendere i decreti attuativi e le necessarie procedure dell’Agenzia delle Entrate che saranno chiarite e definitive da luglio 2020. Dopodiché si passerà alla fase di “interpretazione” e fruizione vera e propria, per ora proviamo a capirne i principi cardine.

 

La sostituzione di serramenti può rientrare nel Super Ecobonus 110% solo e soltanto se abbinato agli interventi di miglioria sotto riportati che sono agevolabili al 110%:

  • interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo. La detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 60.000 moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio – limite di spesa: 60.000 euro per ogni unità immobiliare
  • interventi di sostituzione degli impianti di riscaldamento/raffrescamento nei condomini – limite di spesa: 30.000 euro per ogni unità immobiliare
  • interventi di sostituzione degli impianti di riscaldamento/raffrescamento degli edifici unifamiliari – limite di spesa: 30.000 euro

 

L’intervento presenta dei limiti e obbligatoriamente deve:

 

  • comportare un guadagno di almeno due classi di attestazione delle prestazioni energetiche dell’edificio (APE)
  • essere asseverato da un tecnico abilitato – asseverazione tecnica e di congruità delle spese
  • prevedere l’utilizzo di materiali e componenti conformi ai Criteri Ambientali Minimi (CAM)
  • essere realizzato in condomini o unità immobiliari adibite ad abitazione principale (se la tua seconda casa è in un condominio e viene ristrutturato l’intero condominio, hai diritto al bonus)
  • riguardare immobili di proprietà di persone fisiche

 

Presto si avranno le conferme per quanto sopra descritto, aspettiamo fiduciosi, certamente gli Ecobonus sia al 50% che al 110% sono strumenti fondamentali per le famiglie che vogliono una casa a maggior efficienza energetica. Un aiuto importante potrà arrivare da banche e società terze fornitrici di servizi le quali potrebbero acquisire il “diritto” ai sopra citati Ecobonus. Il “giro” corretto sembra che sarà CLIENTE=> CEDE DIRITTO ECOBONUS AD IMPRESA => IMPRESA CEDE A BANCA O TERZO CHE FINANZIA, questo meccanismo può sembrare arzigogolato ma al tempo stesso permetterebbe al Cliente finale di limitare gli esborsi economici.

 

 

 

Autore: Leonardo Caneva

Titolare Caneva Serramenti – Tecnico Specializzato

 

 

Richiedi un preventivo oppure una consulenza specializzata

Call Now Button
Share This

Condividi

Condividi questo contenuto su Facebook